Allunaggio

Ti vedo in bianco e non mi scaldi

ma sto attenta come gazze in terre grigie

veste della notte sfruttata

di odierne nascite e passate morti.

 

Condannata ad un buio esilio

la tua immagine, pozzanghera del mio zelo

mi ritorna il silenzio ed il palio

con fulgore vigile languidissimo.

 

Impronta, mia preziosa allusione…

…ma non esisto, evaporo con tiepide immagini

sfumo o divento sagoma.

 

Tu, compi il giorno finito.

Io, manco al mio confine

al mio santo buio

e ti cerco.

A. Leda, 2015

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...